5 marzo 2012

Rafting Umbria

Rafting Umbria

Rafting UmbriaTorrentismo Umbria, Canyoning Umbria, Hydrospeed Umbria.

Tutti sport acquatici che offrono emozioni indimenticabili e che all’avventura della discesa uniscono la bellezza del paesaggio naturale delle rocce e della vegetazione circostante attraverso uno straordinario punto di osservazione: da “dentro il fiume”.

Divertimento puro, stare insieme, immersi nella natura in sicurezza è il rafting. Uno sport che consiste nella discesa fluviale su spumeggianti corsi d’acqua a bordo di imbarcazioni pneumatiche appositamente studiate per questo scopo e in grado di portare equipaggi di 6-7 persone più la guida.

Rafting umbria

Sport di gruppo divertente ed emozionante, è generalmente conosciuto come uno sport estremo, in realtà è un’attività divertente praticabile in assoluta sicurezza da ogni tipologia di utenza, dai più scatenati ai più timorosi, compresi ragazzi e bambini, l’unico requisito necessario è saper nuotare.

La stagione ideale per la pratica del rafting umbria va da Aprile a Settembre: grazie all’abbigliamento tecnico: muta, giacca ad acqua, calzari, salvagente e casco, viene garantita la corretta protezione termica con qualsiasi condizione meteorologica.

I gommoni da rafting sono a chiglia pneumatica, costruiti con materiali altamente resistente all’usura e alle sollecitazioni severe alle quali sono sottoposti nella discesa delle rapide.

I fiumi navigabili sono classificati con una scala di difficoltà, da facile a difficile. Il rafting in Umbria si pratica in acque rapide o addirittura impetuose nei fiumi e nei torrenti, a partire dalla Valnerina, indimenticabili emozioni garantisce la discesa in gommone dei fiumi Corno e Nera, nel Ternano. A ridosso della Cascata delle Marmore, il Nera forma per alcuni chilometri rapide vertiginose ed elettrizzanti.

Canyoning UmbriaIl canyoning chiamato anche torrentismo, consiste nella discesa a piedi di torrenti con fortissima pendenza che formano gole e forre.

Accompagnati da guide che insegnano durante la discesa le tecniche di base, si cammina seguendo il corso del fiume passando in mezzo a gole, scivolando in toboga di roccia, superando a nuoto e con tuffi scivoli d’acqua e cascate o, nei casi più impegnativi, calandosi con la corda dalle rocce.

Le escursioni avvengono sempre in una natura totalmente selvaggia e incontaminata, spesso a poca distanza dai centri urbani, ma nell’assoluto isolamento di un ambiente naturalmente protetto. Una pratica sportiva che non lascia certo indifferenti, ma attenzione, non si parla di una passeggiata sulle sponde del fiume, il torrentismo comporta sì la discesa a piedi di corsi d’acqua, ma attraverso vie davvero difficili, da affrontare responsabilmente, sotto la guida di esperti e sempre in gruppo. Un’avventura da vivere dove l’acqua scorre in tratti profondamente scavati nella roccia, in gole altrimenti inaccessibili.

Il canyoning in Umbria, trova nelle ripide forre, nelle cascate e nei torrenti selvaggi della regione un’ottima palestra, celebrato a tal proposito il canyon del Rio Freddo nel Parco del Monte Cucco, ma anche nella Valnerina e nell’Orvietano ci sono situazioni interessanti, adatte anche ai neofiti, come quelle di Parrano e di Prodo. Non mancano naturalmente percorsi interessanti in Valnerina, dalla forra del Casco a quella di Pago delle Fosse, alle gole di Roccagelli.

Grazie ad alcune associazioni, presenti in gran parte del territorio regionale, anche per il neofita sarà possibile partecipare ad escursioni guidate e iniziare a misurarsi con questo sport.

hydrospeed umbriaL’hydrospeed è un nuovo modo, molto coinvolgente, per scendere nella corrente, ogni partecipante indossa una muta di neoprene, il salvagente, il casco e le pinne, immersi nell’acqua si tiene ben saldo con le mani l’hydrospeed, una specie di piccolo bob in plastica galleggiante che consente di flottare con sicurezza nelle rapide, come per il rafting è necessario saper nuotare bene. L´hydrospeed è l’attività più rapida ed entusiasmante per essere protagonista in fiume affrontando un tratto in autonomia grazie unicamente alle proprie capacità. Non richiede capacità particolari, basta avere un buon rapporto con l’acqua per provare il nuoto in “acqua viva”.

L’ hydrospeed in Umbria si trovano tutti gli elementi necessari per un’entusiasmante esperienza con l’hydrobob: acqua limpida, paesaggi suggestivi e rapide spumeggianti, ma non pericolose, è possibile praticarlo lungo i torrenti che dai Sibillini scendono verso il fiume. Non è difficile e non ci vuole tanta forza, basta assecondare le linee d’acqua del torrente e attenersi alle indicazioni della guida.

Indirizzi utili:

A.S. Gaia
Via Strada Vecchia, Loc. Scopoli
Foligno (PG)
Cell. 338 7678308 – 3487356565
www.asgaia.it

Umbria Outdoor
Soc. Velino
Piediluco (TR) -
Carlo 338 6703305
Gianni 335 5700552
www.umbriaoutdoor.it

Precipizi Relativi
Guida Alpina Stefano Zavka
Via Giacomo Leopardi 18 – Terni
Tel. 328 2768966
www.precipizirelativi.it

Centro Canoa e Rafting Le Marmore
Via Carlo Neri- Papigno (TR)
Belvedere Inferiore Cascata delle Marmore
Cell. 330 753420 – 337 729154
www.raftingmarmore.com

Pangea A.S.D. Valnerina Adventure
Piazza del Mercato
Scheggino (PG)
Cell. 348 7711170
www.pangea-italia.com

Centro Rafting & kayak “Fiume Corno”
Serravalle di Norcia
Cell. 348 3511798 – 328/0143735
www.raftingumbria.it

rafting umbria, torrentismo umbria, canyoning umbria, hydrospeed umbria,