22 gennaio 2013

Nordic Walking

Nordic WalkingIl Nordic Walking sta creando una sorprendente rivoluzione nel fitness.

Uno sport adatto a tutti, da praticare all’aria aperta che permette di recuperare la forma fisica, ma anche il contatto diretto con la natura. Questo è il Nordic Walking una straordinaria disciplina che coniuga sport e benessere, salute e movimento.

Il Nordic Walking è un modo divertente, sociale ed efficace per essere attivi.

La palestra non è il tuo ambiente? Bene, allora scegli il Nordic Walking efficace come il jogging, dolce come il passeggiare e perfetto da praticare con un gruppo di amici vecchi o nuovi all’aperto, in ambienti naturali e paesaggi stimolanti.

Questo tipo di attività è efficace fino al 40% in più nel bruciare calorie e a un tasso inferiore di sforzo percepito, rispetto alla normale camminata.

La camminata nordica implica l’uso dell’intero corpo con maggiore intensità e determina il coinvolgimento di gruppi muscolari del torace, dorsali, tricipiti, bicipiti, spalle, addominali e spinali, assente nella normale camminata.

Il concetto generale della camminata nordica è stato sviluppato sulla base dell’allenamento e insegnamento fuori stagione dello sci di fondo. Tale concetto comprende la descrizione degli esercizi, come svolgerli, le motivazioni di carattere anatomico e fisiologico e le specifiche caratteristiche dei bastoni.

Questo sport non è stato ufficialmente riconosciuto come tale fino alla pubblicazione del libro “Sauvakävely” del finlandese Marko Kantaneva, il padre del nordic walking moderno, nel 1997. Oggi è presente in oltre 40 nazioni e conta circa 10 milioni di partecipanti in tutto il mondo. Il Nordic Walking è una delle attività fisiche in più rapida crescita in tutto il mondo.

La pratica del Nordic Walking poichè utilizza bastoncini, comporta l’applicazione di una forza su questi attrezzi a ogni passo, andando a coinvolgere tutta la muscolatura e generando effetti superiori a quanto ottenibile con una normale camminata agli stessi ritmi, come ad esempio:

• aumento generalizzato della forza e resistenza nei muscoli principali e nel tronco superiore
• aumento significativo della frequenza del battito cardiaco a parità di ritmo
• miglioramento delle vie vascolari ed efficienza dell’apporto di ossigeno
• maggior facilità nella risalita di pendii
• consumo di maggior quantità di calorie rispetto alla normale camminata
• miglioramento di equilibrio e stabilità
• alleggerimento significativo degli sforzi su anca, ginocchio e caviglie
• riduzione degli sforzi sulla struttura ossea Il risultato è un esercizio efficace, semplice e divertente che può essere goduto da quasi tutti, di qualsiasi età e qualsiasi capacità atletica. Divertirsi allenandosi, rimanere in forma con facilità e rimettersi in forma: «Questo è il Nordic Walking, la rivoluzione del fitness!».

Equipaggiamento

i bastoncini
Nella scelta dei bastoni occorre porre particolare attenzione a:
• Materiale e progettazione dell’impugnatura devono essere ergonomici e adattarsi al palmo della mano, e non devono essere ruvidi al tatto, quando usati a mani nude.
• Il lacciolo deve fornire un buon supporto al braccio, e deve essere progettato in modo tale da non schiacciare il bastoncino, che deve muoversi in modo naturale seguendo il movimento del corpo.
• Un buon lacciolo deve essere bilanciato e non deve impedire una buona circolazione sanguigna.
• Il bastoncino deve essere realizzato in materiale leggero e di lunga durata, preferibilmente in alluminio, fibra di carbonio o materiale composito.
• Il puntale in metallo è una misura di sicurezza (su superfici morbide), e il piedino in gomma, fornito come accessorio, assorbe l’impatto quando utilizzato su superfici dure.
• L’altezza indicativa del bastoncino dovrebbe essere quella per cui, impugnandolo e posizionandolo in posizione verticale di fronte a noi, il gomito forma un angolo di circa 90°. Da questa misura indicativa, se la persona è un principiante o magari si vuole ottenere un lavoro meno intenso dall’attività allora si può pensare di abbassare leggermente il bastoncino (fino a 5 cm in meno). Per chi volesse ottenere invece un lavoro più intenso e magari utilizzare il nordic walking anche come preparazione sportiva, può invece alzare il bastoncino (5 cm o poco più); quest’ultimo caso è comunque consigliato per persone che hanno già un buon grado di allenamento.

lunghezza bastoncinolunghezza bastoncini

L’angolo dell’avambraccio rispetto al braccio deve essere di 90 gradi, quando i bastoncini sono all’altezza dell’impugnatura e le punte dei bastoncini ad angolo retto rispetto al terreno.

l’abbigliamento
Una tenuta definita “a cipolla”, ovvero a strati, è da ritenersi particolarmente pratica. E’ opportuno considerare che la consistenza degli strati dipende sia da fattori esogeni, quali il clima, che endogeni, ovvero dalla quantità di calore che il nostro corpo produce. Importanti sono i primi strati che hanno il compito di assorbire il sudore e portarlo all’esterno in modo da lasciare il corpo asciutto, numerosi sono i tessuti tecnici in commercio che permettono tale funzione. Gli strati intermedi ed esterni hanno la funzione di isolamento e mantenimento costante del calore del corpo e di isolamento come il pile, il micropile e il power strech. Scopo dello strato esterno è quello di fornire protezione dalla pioggia e dal vento, anche questo tipo di abbigliamento necessita di caratteristiche traspiranti che permettano una certa ventilazione.

le scarpe
Non è richiesto l’uso di calzature speciali. Esistono calzature progettate per tale attività sportiva, ma sono comunque adatte anche comode calzature per camminare o correre su sterrato. Importante una buona calzabilità, un’ottima flessibilità per il rullaggio del piede, lo spazio per le dita dei piedi e una suola ben scolpita. Le scarpe saranno così un ottimo supporto per dare sostegno, beneficio e alta funzionalità alla muscolatura del corpo durante la camminata.

il portaborraccia
Un marsupio con una borraccia piena d’acqua, integrata eventualmente con l’aggiunta di sali minerali, dà la possibilità di dissetarsi in qualsiasi momento durante la camminata, reintegrando i liquidi necessari al metabolismo.

Tecnica

La camminata nordica nella sua forma originale utilizza uno stile unico e naturale. Le cadenze di braccia, gambe e corpo sono molto simili a quelle della camminata veloce. Gambe e braccia opposte si alternano ritmicamente, oscillando in avanti e all’indietro. È importante imparare correttamente ritmo e cadenza della camminata nordica fin dall’inizio, per raggiungere i risultati desiderati. L’ampiezza del movimento delle braccia in avanti e all’indietro regola l’ampiezza del passo. Un movimento limitato del braccio limita anche il movimento del bacino e di conseguenza la lunghezza del passo. Aumentando la lunghezza del bastone aumentano lo slancio e il movimento di bacino e torso, assicurando un maggiore e più salutare movimento dell’intero corpo.

Tecnica Nordic Walking

Offerta Nordic Walking Umbria >>