3 settembre 2015

Festa di San Giovanni Battista

Festa di San Giovanni Battista e la tradizione dell’Acqua di San Giovanni a Marsciano

da venerdì 19 giugno a domenica 28 giugno 2017

La festa della Natività di San Giovanni Battista fin dal tempo di Sant’Agostino (354-430) è stata sempre celebrata il 24 Giugno. A Marsciano, si rivivono ogni anno momenti di intensa vita civile e religiosa per onorare il Patrono San Giovanni Battista. Giornate che sono per i marscianesi motivo di vanto e orgoglio  in quanto rappresentano momenti di aggregazione della comunità, che seppure tra mille problemi presenti nella società di oggi è sempre pronta, con rinnovata vitalità, a raccogliersi attorno al proprio protettore.

Festa di grande devozione prima di tutto, festa di fede, festa di umiltà, festa di gioia, festa di grande spiritualità, ma anche festa di colori e suoni, un misto di fede e folklore religioso.

La festa è allietata dalla musica, con iniziative che coinvolgono l’associazione Musicisti Marsciano, che vede riunite le principali giovani band del territorio comunale, ed altre istituzioni musicali come la Scuola di Musica comunale, il Chorus, la Filarmonica Città di Marsciano, con il tradizionale concerto per la festa del patrono del 24 giugno e le esibizioni dei gruppi folk.

Si tiene in contemporanea anche la fiera e mercatino dell’hobbistica e collezionismo. Alla Fiera di San Giovanni partecipano espositori di moda e accessori e molti espositori di hobbistica e artigianato per le vie del centro storico. La Fiera e mercatino di San Giovanni si collocano all’interno dei festeggiamenti del patrono, assieme al Palio delle Botti, al quale partecipano i rioni della città.

Anche l’arte trova il suo spazio all’interno della festa di San Giovanni. Artisti locali espongono le loro opere fotografiche, pittoriche, artigianali in alcuni locali del centro storico e nelle vetrine dei negozi. Insomma, un giugno all’insegna della cultura, della musica, del divertimento del folklore e dei prodotti tipici, con mostre di artisti locali e la possibilità di degustare menù tipici presso le taverne del centro storico o nei ristoranti di Marsciano.

La tradizione dell’Acqua di San Giovanni

Tra gli altri eventi da segnalare e che caratterizzeranno questi giorni di fine giugno c’è anche la tradizione dell’Acqua di San Giovanni, alla ricerca di erbe per fare l’acqua di san Giovanni. Si tratta di una antica tradizione, ancora oggi diffusa nel territorio di Marsciano, che consiste nel raccogliere, il giorno prima del Patrono, fiori ed erbe da tenere a bagno, fuori di casa, durante la notte di San Giovanni. La mattina seguente poi la stessa acqua viene utilizzata per lavarsi. Si dice che questa operazione procuri giovamento in particolare alla pelle, ma che sia anche una protezione contro le malattie e la malasorte in generale.

Tra i fiori utilizzati nella zona spicca il giallo della ginestra, non dovrebbe però mancare l’iperico detto anche “erba di San Giovanni”. I nonni raccomandavano comunque di mettere più piante aromatiche possibile: protano, timo, rosmarino, salvia, basilico, maggiorana, noce, lavanda, rosa, alloro, finocchio selvatico, scotano, fiore di tiglio, caprifoglio e altre ancora.